Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

La smart city funziona quando il traffico è ben regolato
Sul fronte dati, ecco la soluzione Netgear

Il vigile urbano digitale

Traffico. Nel dizionario della smart city la parola è tra quelle che richiedono maggior attenzione, e non soltanto per la mobilità delle persone.

Il traffico è anche quello dei dati che viaggiano sulle reti di imprese, scuole, ospedali. Un ingorgo su quelle strade è un problema da evitare.

Ciò di cui ci sarebbe bisogno è un vigile urbano digitale, un controllore dei flussi e della loro regolarità. Questo «job profile» esiste, e lo fornisce Netgear.

Diritto all’accesso

Negli ordinamenti giuridici evoluti – e quello in cui nascono le smart city deve esserlo, per stare al passo con l’intelligenza urbana – uno dei diritti da garantire è quello all’accesso dei dati: personali, amministrativi, pubblici. In altre parole, si tratta delle informazioni utili per vivere da cittadini e non da sudditi.

La rete è la strada da cui si accede a quanto sopra. Finché si viaggia in pochi, l’accesso è facile; quando si è in molti, la rete si blocca e qualcuno resta escluso.


La soluzione Netgear

 

Il «vigile urbano» di cui dicevamo è uno strumento per la gestione wireless centralizzata – ProSAFE WC7500 -,
un controller da 10 access point (802.11n e 802.11 ac) ampliabile a 15 con l’acquisto di una licenza aggiuntiva. 

Il suo compito è, appunto, garantire la miglior gestione wireless per le PMI, per scuole, ospedali
e in genere per ambienti in cui devono operare migliaia di utenti.

E dove l’esigenza di essere informati – pensiamo al caso del paziente di un ospedale
che chieda un referto che lo riguardi – va tutelata al massimo livello.

ProSAFE WC7500

Cosa fa il controller?

Anzitutto, ProSAFE WC7500 limita i cosiddetti «colli di bottiglia», con i dati ammassati su pochi canali; invece, li bilancia distribuendo il carico con il giusto numero di client per ogni access point, o stabilendo per ognuno di essi una soglia di trasmissione dati. Insomma, equilibra le forze.

Poi riduce interferenze e gestisce le radiofrequenze in modo dinamico, irrobustisce la connettività wireless (proprio allocando equamente la banda tra tutti i client).

Infine, dà un supporto straordinario per tutte quelle applicazioni cosiddette a «latenza intensiva». E cioè: video, audio, voce via wireless; tutte cose che, come si dice, «consumano banda».

Insomma, fa in modo che nella smart city
i dati viaggino lisci come sull’acqua di un lago

Condividi

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Per maggiori informazioni, siamo a tua disposizione: contattaci

IN BREVE

CATEGORIA SMART

Smart Living

TECNOLOGIA

wi-fi, reti

DOVE ACQUISTARE LA SOLUZIONE

Sei un rivenditore di informatica?
Acquista la soluzione Netgear sulla piattaforma e-commerce Tech Data.

Se sei un utente finale,
visita il sito dedicato a Netgear o rivolgiti al tuo rivenditore di fiducia.

PER CHI

Per le PMI, la Pubblica Amministrazione, le scuole e i centri medici

PER QUALI RIVENDITORI

Per rivenditori diretti alle PMI e alla PA

 DOVE NELLA CITTA’

   Attività Commercialesmart-cityP.A. smart-city Ospedale

CONTENUTO SPONSORIZZATO