Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Aperta al mondo, veloce e adatta agli ambienti estremi:
è la soluzione di stampa targata Brother

Provate a fare una ricerca su Google, con le parole stampanti e Smart City. Vedrete che tutti i risultati portano a una delle tecnologie di cui si parla ormai da anni, e che viene identificata come il futuro – in realtà sempre più presente – del settore: la stampa in 3D.

HL S7000DN Situ A_82Di primo acchito, davanti a un flusso di informazioni così pesantemente indirizzato verso la tridimensionalità (e i dispositivi in grado di realizzarla), l’utente potrebbe anche pensare che i cari, vecchi documenti in due dimensioni non esisteranno più. La realtà è naturalmente diversa: si continuerà a stampare seguendo le linee tradizionale, ma con intelligenza. Insomma, in modo smart.

Adattarsi all’ambiente

È una legge darwiniana – anzi, è «la» legge darwiniana: sopravvive solo chi si adatta al cambiamento. Da questo punto di vista, anche la scelta degli strumenti tecnologici per il business da parte di un’azienda deve obbedirle.

Per farlo, non servono complicate o strategie da illuminati: basta una piccola scelta, anche soltanto quella sul tipo di stampanti da utilizzare in ambienti con precise caratteristiche climatiche.

Lo ha fatto, per esempio, un’importante impresa della Grande Distribuzione Organizzata, adottando una stampante che le ha consentito di applicare nell’ambito logistico i vantaggi della tecnologia ibrida.

Parliamo, in particolare, diHL-S7000DN, prodotta da Brother.

Freddo su freddo

Diversamente dalla più diffusa tecnologia di stampa a caldo, il dispositivo di Brother lavora «a freddo». Ciò lo adatta ad ambienti più estremi, magari freddi e umidi come quelli di un megastore alimentare.

Le tecnologie ink e laser – e di conseguenza l’output, cioè il foglio stampato, risentono di limitazioni ambientali e difficilmente potrebbero funzionare in quei contesti; la tecnologia ibrida, al contrario, può superare quei limiti.


Nel caso di cui parliamo, i flussi lavorativi dell’impresa di GDO prevedevano un’azione a forti picchi di intensità, con necessaria garanzia di continuità e di alta velocità.

In quello specifico ambiente di lavoro il documento stampato, riscaldato dal passaggio in stampante, avrebbe creato disagi ed inefficienze. HL-S7000DN ha risolto questo tipo di problema, con un flusso da 100 pagine al minuto

E a proposito di ambiente…

Smart City significa ecosostenibilità. Gli strumenti di una città intelligente, giocoforza, sono progettati per avere un impatto ambientale minimo. Nel caso di HL-S7000DN, la tecnologia di processo a freddo comporta un consumo elettrico tipico di appena 1,5 kWh alla settimana: un colpo deciso a spreco energetico ed emissioni di CO2. La possibilità di selezionare specifiche funzionalità ecologiche consente di diminuire il consumo di carta e inchiostro, riducendo ulteriormente l’impatto ambientale.

I test di laboratorio di BLI (Buyers Laboratory LLC, autorità indipendente nel campo del product testing e dell’analisi di prestazioni di stampanti, copiatrici, fax e multifunzione), inoltre, hanno evidenziato come HL-S7000DN presenti costi annuali per il consumo energetico più bassi della sua categoria: 83% in meno della media. Non è un caso, insomma, che gli stessi laboratori abbiano rilasciato a questa stampante il premio per l’efficienza energetica Outstanding Achievement Energy Efficiency.


Un sistema open mind

HL S7000DN Situ C_6Collaborazione è un altro dei mantra di una Smart City. HL-S7000DN vi si intona con un’interfaccia aperta, che permette agli sviluppatori di altre aziende di creare soluzioni di gestione della stampante, personalizzandole per specifici dispositivi Brother.

Tramite i servizi web si possono immagazzinare e controllare tutte le soluzioni non da un computer locale ma da un server, aprendo la strada agli sviluppatori e alla loro capacità di sviluppare un’ampia gamma di dispositivi.

Nel dettaglio, gli sviluppatori stessi possono personalizzare l’interfaccia utente delle stampanti, controllare determinate funzioni (scansione, invio fax) e controllarne i privilegi di accesso degli utenti.

Perché Darwin aveva ragione:
solo chi governa il cambiamento, vince

Condividi

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Per maggiori informazioni, siamo a tua disposizione: contattaci

IN BREVE

CATEGORIA SMART

Smart Living

TECNOLOGIA

Stampa a freddo, web

DOVE ACQUISTARE LA SOLUZIONE

Sei un rivenditore di informatica?
Acquista la soluzione Brother sulla piattaforma e-commerce Tech Data.

Se sei un utente finale,
visita il sito dedicato a Brother o rivolgiti al tuo rivenditore di fiducia.

PER CHI

Per le imprese

PER QUALI RIVENDITORI

Per rivenditori diretti alle grandi imprese, alle PMI

 DOVE NELLA CITTA’

   Attività Commercialesmart-citysmart-city

CONTENUTO SPONSORIZZATO